+39 (0)30 2535015
Via Fura, 70 - 25125 BRESCIA - ITALY

VADEMECUM TRATTAMENTO SPRAY ABBRONZANTE

COME FUNZIONA?

L’abbronzatura spray è un trattamento estetico naturale che non ha
controindicazioni e soprattutto non fa male alla salute.
L’abbronzatura spray non sviluppa melanina, quindi in caso di
esposizione ai raggi solari è necessario proteggersi con una crema solare.
Il DHA, la molecola estratta della canna da zucchero, scurisce i primi 2
strati della nostra pelle.
La durata dell’abbronzatura, quindi è strettamente legata al ciclo vitale
della pelle trattata.
Più DHA contiene una soluzione più sarà intenso l’effetto abbronzante.
Tipicamente il trattamento dura 5 giorni sul viso e 7 sul corpo.

NON UTILIZZARE LA STESSA SOLUZIONE PER TUTTI I TIPI DI PELLE!

Per un risultato estetico perfetto è necessario utilizzare per ciascuna pelle
la soluzione progettata per lo specifico fototipo.
Com’è facile comprendere utilizzare una soluzione molto scura su un
fototipo 1 può creare un eccessiva differenza cromatica quando il
trattamento comincia a scomparire.
Questo è il motivo per cui alcune persone che hanno provato il
trattamento non sono rimaste soddisfatte. Non è stato utilizzata una
soluzione giusta per la loro pelle.
A fototipo chiari si può fare una soluzione più scura ma in questi casi è
buona norma prima effettuare un esfoliante per portare tutta la pelle allo
stesso stadio del ciclo vitale. Difficilmente ad un fototipo 1 può essere
applicata con un buon risultato una soluzione al 12% di DHA. Più indicata
è la soluzione al 8% o al 10%
Nella nostra offerta eistono 3 percentuali diverse di DHA:
- 8% di DHA Fototipo I
- 10% di DHA Fototipo I e II
- 12% di DHA Fototipo II e III
È possibili personalizzare la percentuale di DHA tramite le nostre gocce di
DHA puro. Aggiungendo 11 gocce in 30 cc di soluzione, si aumenta di 1%
la percentuale di DHA dei 30 cc di soluzione. Con questa tecnica è ulteriormente possibile offrire ai propri clienti unasoluzione corretta per il proprio fototipo andando a preparare soluzioneal 9%, al 11%, al 13% di DHA e così via.Utilizzare la stessa soluzione per tutti i fototipi di pelle non garantisce unrisultato uniforme e soddisfacente.

ALTRE COSE IMPORTANTI DA SAPERE.

Ogni pelle reagisce differentemente all’abbronzatura spray, proprio come
avviene con il sole.
Questo vuol dire che applicando la stessa soluzione a soggetti differenti
si possono ottenere tonalità differenti.
Esistono 2 tipologie di soluzioni, quella con il Make-up e quella Clear
(trasparente, senza Make-up):
- La soluzione con il MakeUp da un risultato immediato.
Con il trattamento viene applicato un make-up che dona un aspetto
naturale e bellissimo. Ovviamente un make-up a contatto con
l’abbigliamento può sporcare ed è molto importante avvertire il
cliente. Una volta che la soluzione ha scurito la pelle (passato il tempo
di azione 4-6 ore per le soluzioni classiche, 2-4 ore per Aviva Express)
ci si può lavare. Con il lavaggio il make-up scende e rimane
l’abbronzatura. Una volta che il make-up è sceso si possono indossare
capi bianchi.
è importante consigliare ai propri clienti di presentarsi per il
trattamento indossando abiti scuri.
La soluzione con il Make-Up ha una maaggiore appeal commerciale,
amche perché spesso i clienti donne amano presenziare eventi
importanti con ancora il MakeUp “indossato”.
- La soluzione Clear invece è trasparente in quanto non contiene alcun
Make-Up.
Inizialemente non si vede niente, in quanto la soluzione ha bisogno di
tempo per agire sulla pelle. Soltanto passate le 4-6 ore si vede
l’abbronzatura.
Questo tipo di soluzione non sporca i vestiti.
L’unica differenza di composizione è rappresentata della mancanza del
MakeUp, per cui il risultato finale è uguale alla soluzione con Make-up.

DOPO QUANTO TEMPO CI SI PUÒ LAVARE?

Una cosa molto importante da comprendere è che anche la reazione del
cosmetico con la pelle varia da soggetto a soggetto, per cui è meglio
chiedere al cliente di aspettare almeno 4-6 ore prima di lavarsi.
Alcune aziende dichiarano tempi inferiori, ma un minor tempo di reazione
su alcuni soggetti potrebbe non determinare il risultato voluto.
La comunicazione corretta al cliente è fondamentale per il successo di
qualunque trattamento estetico. La velocità della reazione varia da
persona a persona, per un risultato garantito e completo è quindi
prudenziale aspettare le 6 ore. Alcune persone hanno già la massima
reazione dopo 3-4 ore per cui è possibile provare ad abbreviare il tempo
per cui è necessario non lavarsi.
La nostra azienda è l’unica al mondo che ha inventato la soluzione
“Express” che consente di lavarsi già dopo 2 ore per ottenere una
abbronzatura chiara, 4 ore per un’abbronzatura media e 5 ore per
un’abbronzatura scurissima.

PREPARAZIONE DELLA PELLE

Sulle parti che si vorranno sottoporre al trattamento abbronzante non
devono essere state applicate nelle 2 ore precedenti creme o oli che
ostacolerebbero l’assorbimento della soluzione autoabbronzante.
Una durata più lunga del trattamento influenza il giudizio sul trattamento
stesso.
L’esfoliante permette di portare tutta la pelle allo stesso ciclo vitale e
consente dunque una perfetta omogeneità.
Effettuare un esfoliante prima del trattamento allunga la durata
dell’abbronzatura.
Per un trattamento perfetto l’esfoliante dovrebbe essere fatto, a casa dal
cliente, o nel centro dell’estetista.
Quando l’abbronzatura comincia a scomparire si può fare un esfoliante
per pulire la pelle e prepararla ad un nuovo trattamento.
Una volta ogni due trattamenti è meglio far scaricare completamente
l’abbronzatura prima di effettuare un nuovo trattamento.

APPLICAZIONE DELLA SOLUZIONE

Il trattamento va fatto in piedi, o seduti nel caso del solo trattamento del
viso.
È necessario far indossare al cliente delle ciabatte usa e getta o porre
sotto i piedi un foglio usa e getta.
Si deve iniziare dal viso e via via scendere al busto e infine alle gambe.
Le mani e i piedi vanno fatti per ultimi.
Ricordate che i getti delle pistole sono dei coni, partono stretti e
allontandosi dall’ugello si allargano, per cui per non trattare senza volerlo
le mani è necessario fermarsi 2 o 3 cm prima della mano.
Il trattamento deve essere fatto in un ambiente lavabile, in quanto la
soluzione nebulizzata sporca un po le pareti e i pavimenti.
Si possono ricavare ambienti lavabili con varie metodologie e dove non
ce ne fosse la possibilità si può acquistare la nostra tenda portatile. Nella
tenda è possibile far accomodare una persona in posizione eretta.

VISO

Il viso deve essere fatto in 4 parti ad una distanza di circa 20-30 cm.
Il movimento deve essere dall’alto verso il basso con movimento lento e
sicuro.
La pistola deve essere movimentata in direzione di un occhio e poi
dell’altro, per poi passare ad effettuare i 2 profili.

COLLO

Il collo deve essere molto sfumato applicando poca soluzione e asciugato
con il getto dell’aria, per evitare che piegando la testa si formi in
prossimità delle naturali pieghe del collo delle righe di Make-Up.
Queste righe svanirebbero dopo il lavaggio, ma la perfezione deve essere
il nostro obiettivo.
Se sbagliando si dovesse applicare troppo soluzione e la pelle risultasse
bagnata, asciugarla con l’aria.
Non pulire con un pezzo di carta finchè la soluzione non è
completamente asciutta.

CORPO

Lo spray sul corpo deve essere fatto più vicino per risparmiare soluzione.
Con un po di esperienza si trova la velocità giusta di applicazione. La
pelle non deve risultare bagnata, la soluzione applicata correttamente
viene assorbita dalla pelle in pochi secondi.
Durante i primi trattamenti, l’asciugatura di un eccesso di soluzione può
essere accelerata utiizzando l’aria della turbina.

MANI E PIEDI

Le mani e i piedi devono essere lasciati per ultimi.
La mano e i piedi devono essere fatti molto sfumati con un movimento
circolare e stando molto lontani.
La soluzione che deve arrivare su queste parti del corpo deve essere
molto poca.
Fare piegare le dita della mano (ad artiglio) per non trattare le unghie
che a lungo andare potrebbero ingiallirsi. In alternativa è possibile
mettere un po di crema idratante sulle unghie.
Nelle prime settimane in cui si implementa il trattamento è meglio
evitare di fare le mani e i piedi, mentre si acquisisce padronanza
dell’equipaggiamento.
Prima di fare la mano chiedere al cliente di piegare le dita come se stesse
tenendo in mano una mela.

DOPO IL TRATTAMENTO

Utilizzare la nostra crema di mantenimento una volta al giorno dopo aver
effettuato il primo lavaggio. Il manteiner mantiene l’abbronzatura più
brillante e più a lungo.
Se non si vuole utilizzare il manteiner, idratare quotidianamente la pelle
con un crema idratante in maniera da prolungare la vita della pelle
abbronzata.